Tac Risonanza magnetica Risonanza magnetica aperta Senologia Medicina Riabilitativa Radiologia digitale Radiologia odontoiatrica Video Fondazione Prenota invia richiesta

 


 

Calendario 2015

Il Bel Paese - Viva l'Italia

 

"Il bel paese | ch'Appennin parte e 'l mar circonda e l'Alpe", "il bel paese là dove ‘l sì sona”, popolato di città e palazzi, marmi e arazzi, bellezze fisiche e naturali, all'ombra di un clima senza eguali.
Patria designata della educazione intellettuale e sentimentale, un'educazione alla bellezza estetica ed etica allo stesso tempo.
Fu l´Impero Romano a dominare l´Europa per secoli e ad essere il centro di arte e cultura.
C'è tutto in Italia, troppo di tutto!
L’Italia è "residenza " del 66% dell'arte mondiale, questo a seguito di duemila anni di protagoznismo nella storia e nella cultura delle civiltà moderne europee.
In Italia c'è la più alta presenza di siti patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, la metà dei tesori d'arte del mondo, ci sono 3.609 musei, 479 siti archeologici, 5.000 beni culturali, 12.609 biblioteche, 46.025 beni architettonici vincolati, 65.431 chiese, 1.500 monasteri, 40.000 castelli assortiti, torri e fortezze, 30.000 dimore storiche, 4.000 giardini, 1.000 principali centri storici e non solo.
L'Italia, patria di Dante, Petrarca, Boccaccio, Pico della Mirandola, Lorenzo il Magnifico, Machiavelli, Alessandro Manzoni, Foscolo, Leopardi, Giovanni Verga, Pirandello, D'Annunzio e ancora di Eugenio Montale, Curzio Malaparte, Vasco Pratolini, Italo Calvino, Dino Buzzati, Alberto Moravia, Elsa Morante, Cesare Pavese, Ignazio Silone, Ennio Flaiano, Goffredo Parise, Pier Paolo Pasolini, Primo Levi, Vitaliano Brancati, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Elio Vittorini, Leonardo Sciascia, di Giotto, Raffaello, Botticelli, Caravaggio, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Bramante, Bernini, Tiepolo, Borromini, Donatello, Brunelleschi, Tiziano, Tintoretto, Mantegna, Canova, la patria di Puccini, Verdi, Donizetti, Rossini, Vivaldi.
Ad oggi, con 20 Nobel, l'Italia è al settimo posto nella classifica mondiale per numero di premi dopo Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Svizzera e Russia.
Complessivamente sono stati 75 gli Oscar italiani vinti in tutte le principali categorie: miglior film straniero, miglior regia, miglior attrice ed attore, effetti speciali, fotografia, costumi, colonna sonora.
Solo per citarne alcuni: Anna Magnani per “La Rosa tatuata” nel 1955 e Sophia Loren nel 1962 per “La Ciociara”. Ennio Morricone, Oscar alla Carriera (2007), Nino Rota, Colonna sonora per “Il padrino parte II” (1974), Nicola Piovani, Colonna sonora per “La vita è bella” (1999).
"Sciuscià" di Vittorio De Sica (1947), "Ieri oggi e domani" De Sica (1956), "Ladri di biciclette" ancora De Sica (1959), "La Strada" di Federico Fellini (1957), "Le notti di Cabiria" sempre di Fellini (1958), "Otto e mezzo" Fellini (1963), "Amarcord" Fellini (1974), "Il Giardino dei Finzi Contini" De Sica (1971), "L'ultimo Imperatore" Bernardo Bertolucci (1987), "Nuovo cinema paradiso" Giuseppe Tornatore (1990), "Mediterraneo" Gabriele Salvatores (1992), "La vita è bella" Roberto Benigni (1999), "La grande Bellezza" Paolo Sorrentino (2014).
La moda italiana è celebre in tutto il mondo, rappresenta uno dei grandi richiami del turismo internazionale insieme all’arte, al cibo e alla musica. È l'emblema dello stile e dell’eleganza del Belpaese; Stilisti come Giorgio Armani, Prada, Guccio Gucci, Gianni e Donatella Versace, Valentino, Franco Moschino, Salvatore Ferragamo, Nicola Trussardi, Laura Biagiotti, le Sorelle Fendi, le Sorelle Fontana, Emilio Pucci, Ottavio Missoni, Roberto Cavalli, Gianfranco Ferré e la coppia di stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono considerati tra i più grandi designer della moda.
Questa è l'Italia sacra agli Dei.
"L'Italia è l'unico luogo al mondo dove è nata prima la cultura e poi la Nazione. Dobbiamo andar fieri di questo, è una cosa meravigliosa".
A questo punto non possiamo ignorare l'immensa, grande bellezza che ci circonda, non possiamo dimenticare le ragioni che ci hanno portato ad essere il più bel paese al mondo.
"E quest'Italia, un'Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca. Guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade." (Oriana Fallaci)
Viva l'Italia, l'Italia che non muore!
Jole Antinolfi

 

visiona il calendario >>